Project Based Learning

Coltivare il talento alla prova dei fatti

Tutte le organizzazioni più lungimiranti sanno bene che il talento non s'improvvisa e che, se non supportato e valorizzato, rischia di non esprimersi mai o di farlo altrove.

Troppo spesso i programmi di talent development soffrono di uno di questi limiti:

  • Troppa teoria: per quanto sia importante dotare i futuri leader dell'opportuno know how, anche sul versante delle soft skills, le metafore e i casi studio non sono sufficienti a cogliere la peculiarità e la complessità delle sfide a cui saranno in futuro esposti.

  • Troppe esercitazioni: le esercitazioni "in basket", le simulazioni e i role play, pur offrendo delle opportunità di apprendimento, hanno il limite di essere artificiali e, dunque, rischiano di non preparare la persona ad affrontare situazioni reali imprevedibili.
  • Risultati esclusivamente qualitativi: guadagnare 1 punto su una scala da 1 a 5 nel modello di competenze, ricevere un feedback positivo o esprimere soddisfazione, di certo può essere gratificante, ma difficilmente riesce a cogliere l'eventuale crescita professionale del talento.
Per questo motivo abbiamo ideato un approccio alternativo: un modello d'intervento in grado di produrre risultati concreti e osservabili direttamente dal board.

Il nostro approccio allo sviluppo di competenze si articola secondo un processo in tre step differenti per livello di complessità:
  1. Challenge non profit: poniamo ai talenti una sfida di un partner non profit. Problemi reali, fatti di numeri, vincoli e persone.
  2. Challenge organizzativa: Il focus si sposta sulla propria organizzazione. Una sfida che richiede consapevolezza organizzativa.
  3. Challenge realizzativa: I talenti devono presentare al board il loro business case. È la fase che può trasformare l’idea in reale valore per il partner non profit e per l’organizzazione.
A tal fine integriamo alcuni strumenti chiave su cui far leva per facilitare il processo in modo efficace:

  • Gamification: proponiamo sfide a crescente livello di complessità.
    Facciamo leva sul coinvolgimento diretto delle persone partecipanti.
  • Design Thinking: facilitiamo il processo grazie a strumenti di design thinking. Valorizziamo creatività e agilità mentale traducendole in azioni concrete ed efficaci.

Per maggiori informazioni e per ricevere case history coerenti con il vostro bisogno contattate direttamente i nostri professionisti.


9a88c901-58aa-4fc8-a6ab-4f4aadf235bfpng

Business as a Force for Good

Abbiamo scelto di certificarci come B Corporation® perché crediamo che un business generi valore quando crea profitto ed è sostenibile per le persone, la comunità e l'ambiente. Il nostro studio ha l'obiettivo di garantire un servizio di alta qualità che aiuti i nostri clienti a fare la differenza in termini di performance, ma anche sostenibilità e generazione di valore per la comunità e l'ambiente.

Per questo motivo il vostro feedback e i vostri suggerimenti sono per noi uno strumento importante per elevare costantemente la qualità dei nostri servizi e rendere sempre più sostenibile ed equa la nostra filiera. Per aiutarci a fare la differenza scrivete a info@dlm-partners.eu o direttamente sui nostri canali social.

Per approfondire visitate la nostra sezione B Corporation